MI CHIAMO TOMMY

È un infermiere? Ha iniziato il suo servizio settimana scorsa con un compito molto preciso! Entra nelle camere ed esegue il monitoraggio a distanza, grazie alla telecamera di cui è dotato.Questa è una delle conseguenze del Covid-19. Infatti, il personale infermieristico vede il paziente e i suoi parametri senza più accedere fisicamente nella stanza.C’è chi dice che sia per ridurre i rischi di contagio, chi afferma che serva per abbattere i costi relativi al personale, al materiale o ancora per massimizzare i tempi di gestione.Tommy lavora al reparto di Medicina ad Alta Intensità dell’Ospedale di Circolo di Varese.C’è chi dice che abbia pure il viso simpatico e sia alto come un bambino.Infermieri e medici attraverso Tommy parlano ai pazienti privi di C-PAP (il casco per la ventilazione meccanica a pressione). Attualmente c’è un robot Tommy ogni due pazienti!Distanza sociale … la distanza ed ora il robot in reparto… lascio a voi farvi un’opinione… umanità!

Il coordinatore

Yves